CISO DAY – Varese 24 feb. 2018

CISO Day 2018 testatina

CISO Day 2018

Gli uccelli delle zone umide italiane tra passato e futuro. Spunti per la conservazione nel 2018

Sabato, 24 febbraio 2018
Varese, presso l’Aula Magna “Granero-Porati” – Università dell’Insubria, Campus Bizzozzero, Via Jean Henry Dunant 3.

L’evento è organizzato da CISO-Centro italiano studi ornitologici; GIO-Gruppo insubrico di ornitologia; Università dell’Insubria, Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate.

Il programma prevede sette relazioni a invito tenute da ricercatori che affronteranno le tematiche maggiormente di attualità sui temi del monitoraggio degli uccelli acquatici e della conservazione degli ecosistemi acquatici e palustri.

Ore 10,00 – Saluti di benvenuto

Relazioni scientifiche

10,10 – Nicola Baccetti e Marco Zenatello (ISPRA)
I censimenti IWC in Italia

10,50 – Mauro Fasola (Università di Pavia)
Cosa abbiamo capito in 46 anni di monitoraggio delle garzaie e cosa speriamo in futuro

11,30 – Michelangelo Morganti e Mattia Brambilla (Università di Pavia e FLA-Fondazione Lombardia per l’Ambiente)
Nidificare e migrare ai piedi delle Alpi: analisi dei fattori ambientali che favoriscono gli uccelli delle aree umide pedemontane

12,00 – Gianfranco Alessandria e Marco Cucco (GPSO e Università del Piemonte Orientale):
L’ibis sacro in Italia: monitoraggio di una espansione

12,30 – Pausa pranzo

14, 30 – Corrado Battisti (Città Metropolitana di Roma):
Project management di un biotopo umido: punti di forza, debolezze ed esperienze

15,10 – Marco Gustin, Alessandro Ferrarini e Claudio Celada (Lipu-BirdLife Italia)
Un modello decisionale per la conservazione dell’avifauna acquatica nelle zone costiere di Sicilia e Sardegna

15,50 – Alessandro Andreotti (ISPRA)
L’avvelenamento da piombo nelle zone umide. Una problematica non ancora risolta

16,30 – Discussione finale

Al termine della giornata di studio si terra, alle ore 17,00, l’ Assemblea annuale dei soci del CISO-Centro italiano studi ornitologici.

L’evento è aperto a tutti gli interessati. Per partecipare alla giornata di studio è necessario:
a) iscriversi entro il 15 febbraio 2018, inviando un email a gruppoinsubricoornitologia@gmail.com e indicando l’intenzione di usufruire del pranzo; nel messaggio indicare eventuali esigenze alimentari.
b) Versare al momento dell’arrivo nella sede il giorno dell’incontro un contributo per le spese di 10 euro.
Nella pausa pranzo si potrà usufruire della vicina Mensa Fuoricontesto Officine Jarit, che sarà attiva solo per i partecipanti al CISO Day, al costo di 10 euro a carico di ogni partecipante.
Varese è collegata col treno da Milano, dalle stazioni Milano Nord Cadorna e Milano Porta Garibaldi con un percorso di circa un’ora; inoltre è collegata con l’aeroporto di Malpensa attraverso una navetta che parte alle 8 dal Terminal 1 e alle 8,10 dal Terminal 2. La sede si trova a 3 km dalla stazione ferroviaria ed è collegata con la linea di autobus urbani E; è inoltre raggiungibile facilmente in auto e sono disponibili molti parcheggi gratuiti.

Per gli aggiornamenti, seguire il sito web o la pagina Facebook del CISO
http://ciso-coi.it/
https://www.facebook.com/Centroitalianostudiornitologici/

Annunci

IWC International Waterbirds Census – censimento uccelli acquatici svernanti

IMG_6050

Avrá luogo domenica 14 gennaio 2018, nelle zone umide della provincia di Varese, il consueto Censimento degli uccelli acquatici SVERNANTI, coordinato dal G.I.O. nella persona di Walter Guenzani.
Organizzato a livello continentale da Wetland International, il censimento degli uccelli acquatici svernanti in provincia di Varese inizia nel 1986.

In Italia il coordinamento generale è svolto dall’ISPRA mentre in Lombardia è curato dal Dipartimento di Biologia Animale dell’Università di Pavia.   Il censimento viene svolto nel mese di gennaio, quando le popolazioni sono generalmente statiche sul territorio, con lo scopo di (Baccetti, 2002):

• stabilire annualmente la dimensione delle popolazioni presenti in gennaio

• identificare le variazioni nella dimensione e nella distribuzione delle popolazioni

• determinare l’importanza a livello internazionale e nazionale dei vari siti

• contribuire agli sforzi internazionali per la conservazione degli uccelli acquatici e dei loro habitat

Chi è interessato a partecipare può contattare il Gruppo Insubrico di Ornitologia al seguente indirizzo :  gruppoinsubricoornitologia@gmail.com

Schiribilla e Voltolino – La situazione in Lombardia nel 2017

Foto art Milo

Testo di  Milo Manica

Grazie al LIFE Gestire 2020 sono state finanziate ricerche sugli uccelli nidificanti delle aree umide di Rete Natura 2000, nella fascia pedemontana della Lombardia. Sono stati considerati 21 siti umidi in cui sono state fatte sessioni di ricerca per le specie di allegato I della direttiva Uccelli potenzialmente nidificanti in questi siti.

Tra le specie anche due rallidi: la Schiribilla (Porzana parva) e il Voltolino (Porzana porzana) …….  (continua a leggere)

Scoprire e vivere la Palude Bruschera

Martin pescatore Milo 2

Scoprire e vivere la Palude Bruschera.

Testo e Foto : Milo Manica

http://www.varese-selvatica.it/scoprire-vivere-la-palude-bruschera/

Un caro amico dice che lo zaino deve contenere più pazienza che corredo fotografico.     E ripensando alle giornate in cui si scatta poco o nulla … “beh, ha ragione”, mi dico. Soprattutto se ci si inoltra in un’area protetta in cui gli animali mal sopportano la presenza umana : troppo rumorosa e frenetica per chi è abituato ai ritmi della natura.

 

 

 

Il Luogo del cuore

071

Testo: Walter Guenzani      Foto: Roberto Aletti

IL LUOGO DEL CUORE

Il mio luogo del cuore è la Valle Bagnoli (nome desueto e poco utilizzato, presente invece sulle “vecchie cartine dell’ Istituto Geografico Militare I.G.M.). Si tratta di una depressione compresa nei comuni di Besnate, Arsago Seprio e Mornago, delimitata a sud da Centenate (frazione di Besnate), ad ovest dalla autostrada A26, a nord dal corso del fiume Strona e a est dalla strada comunale che unisce Besnate a Crugnola (frazione di Mornago ).  E’ qui che ho iniziato ….    (continua a leggere)

 

Averla piccola – Una specie in continuo declino

Foto averla piccola

Testo e foto: Roberto Aletti

Alcuni dati sulla situazione in Italia e in Provincia di Varese

L’averla piccola (Lanius collurio) appartiene all’ordine dei Passeriformes, famiglia Laniidae, genere  Lanius.

In Italia è nidificante (meno frequente in Puglia e Sicilia) e migratrice regolare, i primi individui giungono solitamente ad aprile e la nidificazione avviene nel periodo compreso tra maggio e luglio-inizio agosto.

(continua a leggere)

Bollettino dei Canneti

Foto bollettino dei canneti

Fabio Saporetti

Bollettino dei Canneti – n. 1, 5 agosto 2017

La migrazione degli uccelli acquatici nella ZPS

Al quinto anno di monitoraggio GIO degli uccelli della ZPS, iniziato nel gennaio 2013, tuttora in corso e, dal marzo 2015, rivolto esclusivamente all’avifauna acquatica, cominciamo a capire quale sia il “funzionamento” della Zona di Protezione Speciale.

La ZPS Canneti del Lago Maggiore fa parte della Rete Natura 2000, sistema europeo che …..

(continua a leggere)

 

 

 

 

La GRU di Cassano Magnago (Grus industrialis cassanensis)

foto gru

Walter Guenzani

LA GRU DI CASSANO MAGNAGO (Grus industrialis cassanensis)

Da quasi 10 anni in Via Alvaros Colombo in Cassano Magnago , a poche decine di metri da casa mia , troneggia una grande gru eretta per la costruzione di un condominio la cui costruzione è sospesa da almeno 3 anni ( foto n. 1 ) .  Quello che ci interessa della gru è la parte (raffigurata nella foto n. 2)  che ritrae i pesi che servono , come contrappeso per il sollevamento delle merci e in modo particolare i fori ……

(continua a leggere)

News ornitologiche dall’Europa

Il nuovo ATLANTE europeo degli UCCELLI NIDIFICANTI  – 

Grazie principalmente allo sforzo organizzativo delle società SOVON (Bird Census Work The Netherlands)  e del BTO (British Trust for Ornithology), esattamente venti anni fa veniva pubblicato l’Atlante europeo degli Uccelli nidificanti (Hagemeijer & Blair, 2017): un volume di 900 pagine che illustrava la distribuzione geografica di 495 specie su una griglia cartografica  ….

(continua a leggere)

Finalmente Calandrella!

Foto calandrella

Testo e fotoLuca Giussani

Finalmente Calandrella !

Era da tempo che fissavo quella riga sulla Check-list degli uccelli della Provincia di Varese, chiedendomi più volte come mai dal 1965 ad oggi non ci fosse stata più alcuna osservazione di questa specie nelle nostre zone.   Al tempo non ero ancora nato, ma chiudendo gli occhi ….

(continua a leggere)

 

Associazione Onlus – Registro Generale Regionale delle Organizzazioni di Volontariato: VA-234

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: